Come sapere se la tua auto ha bisogno di pneumatici nuovi?

Come fare per sapere se l’auto ha bisogno di nuove gomme? Ci sono alcuni segnali che si possono riconoscere per comprendere quando sostituire i pneumatici.

quando cambiare pneumatici

Come sapere se la tua auto necessita di gomme nuove? Le coperture “lanciano” dei segnali quando si avvicina il termine del loro ciclo vitale oppure quando è il momento di cambiarle: spetta all’automobilista riconoscerli per comprendere che è giunta l’ora di sostituire i pneumatici. Le ragioni per cui può rendersi necessaria la sostituzione sono diverse: si va dal naturale esaurimento del battistrada a problemi di vario tipo (consumo anomalo, danneggiamenti sulla superficie) che obbligano quindi ad un cambio anticipato. In ogni caso, con un’attenta analisi delle gomme si può capire se devono essere sostituite oppure se si possono lasciare a bordo del veicolo. Vediamo dunque cosa può fare un automobilista per sapere se cambiare o meno le proprie gomme.

Spessore del battistrada: occhio ai millimetri

Lo spessore del battistrada è il primo parametro da verificare, al fine di controllarne il consumo. Per legge gli intagli devono avere una profondità superiore a 1,6 millimetri, se risulta inferiore è necessario provvedere subito alla sostituzione, poiché i pneumatici sono eccessivamente consumati per poter circolare, se invece si è prossimi a questo limite, bisogna iniziare a programmare il cambio gomme. Ma come misurare lo spessore degli intagli? È possibile farlo con misuratori digitali, che costano pochi euro e si comprano sia presso i rivenditori di ricambi per auto che online, oppure con… carta e penna: in che modo? Basta prendere un cartoncino, infilarlo nelle scanalature presenti sul battistrada e segnare con una penna il punto più esterno in cui arriva la gomma; dopodiché lo si misura e se inferiore a 1,6 millimetri, bisogna apprestarsi a sostituire le coperture.

Usura anomala: indice di qualche problema

Un pneumatico può presentare anche usura anomala, ovvero parti del battistrada più consumate di altre: questo è indice di qualche problema che può riguardare la gomma stessa (ad esempio pressione di gonfiaggio insufficiente) oppure le componenti meccaniche del veicolo. È necessario quindi rivolgersi al gommista affinché effettui un controllo su equilibratura, allineamento e regolazioni delle sospensioni, e provvedere alla sostituzione dei pneumatici in quanto le sezioni più usurate possono portare a conseguenze come vibrazioni al volante e minor grip nelle aree in cui gli intagli sono meno profondi. Come tutti i materiali, poi, anche la gomma è soggetta a invecchiamento: pertanto pur apparendo perfettamente integra all’esterno, col passare degli anni perde efficienza e tende a indurirsi. Nonostante non ci sia una data di scadenza per le gomme auto, in media dopo 5-6 anni – se ben mantenute – devono essere sostituite per evitare gli effetti dannosi del tempo che passa.

Danneggiamenti sulla superficie

Tranne nel caso delle forature di dimensioni ridotte, i pneumatici in genere non possono essere riparati, per cui qualsiasi danneggiamento sulla superficie comporta come conseguenza il cambio gomme. Ma quali sono i più pericolosi? Sicuramente le bolle e i rigonfiamenti sul battistrada e sul fianco sono molto insidiosi, poiché possono esplodere all’improvviso portando la copertura a cedere di schianto. Se all’esame visivo si rilevano quindi tali problematiche, bisogna recarsi il prima possibile nella propria officina di riferimento e sarà il gommista a intervenire, cambiando le gomme danneggiate. Screpolature e fessure sul battistrada sono in genere segni di invecchiamento e perciò i pneumatici devono essere cambiati, in quanto non più al massimo della loro efficienza. A volte possono poi manifestarsi deformazioni che non sono visibili ad un controllo superficiale, ecco perché a cadenza periodica è consigliato sottoporre i pneumatici ad una verifica accurata da parte del gommista, poiché una gomma inefficiente diventa pericolosa e può esporre a gravi rischi l’automobilista, sia a basse che ad alte velocità.

Se hai bisogno di ulteriori informazioni su questa pagina di cerchigomme.it puoi trovare la guida completa sui danneggiamenti dei pneumatici.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *