Battistrada: le varie tipologie

Il battistrada è l’elemento della gomma grazie al quale essa riesce a fare attrito con il manto stradale e, dunque, a permettere all’automobile di rimanere ancorata al terreno. I disegni del battistrada tra i quali è possibile scegliere sono moltissimi: dai tasselli indipendenti, ai canali longitudinali e laterali passando dalle lamelle sottili.

Ovviamente, ogni tipologia di battistrada è pensata per un utilizzo specifico dell’automobile e, pertanto, prima di procedere con l’acquisto degli pneumatici è particolarmente importante informarsi in merito, appunto, al loro battistrada. Proprio il battistrada, infatti, deve essere scelto a seguito di una riflessione approfondita riguardo alle abitudini di guida del proprietario dell’automobile.

Sul mercato è possibile trovare gomme dotate di varie tipologie di battistrada appositamente progettati per soddisfare le esigenze di tutti gli automobilisti. Di seguito, quindi, saranno illustrate nel dettaglio le tipologie di battistrada tra le quali è possibile scegliere e, soprattutto, verranno fornite informazioni utili per poter scegliere la tipologia di battistrada più adatta alle esigenze di ogni automobilista.

Battistrada con disegno simmetrico e asimmetrico

battistrada-simmetricoIl battistrada con disegno simmetrico è, senza alcun dubbio, il più comune. Esso è formato da nervature continue e da tasselli indipendenti.

Gli pneumatici dotati di battistrada simmetrico consentono l’utilizzo di più modelli di rotazione della gomma.

Per quanto riguarda, invece, il battistrada asimmetrico, è opportuno fare presente che esso è progettato per unire i requisiti di aderenza a secco e la dispersione di acqua su strade bagnate e/o innevate.

battistrada-asimmetricoTale disegno, di solito, prevede la presenza di tasselli più grandi all’esterno in modo tale da aumentare la stabilità sulle curve su strade asciutte e consentendo una maggiore stabilità.

Questo tipo di battistrada, inoltre, aiuta a ridurre l’accumulo di calore sulla spalla esterna della gomme. Il lato interno, di solito, dispone di tasselli indipendenti leggermente più piccoli che agevolano la trazione sul bagnato. Anche gli pneumatici dotati di battistrada asimmetrico consentono l’utilizzo di più modelli di rotazione.

Battistrada unidirezionale

battistrada-unidirezionaleIl battistrada unidirezionale è progettato per ruotare in una sola direzione. Esso è dotato di scanalature laterali su entrambi i lati della linea centrale della gomma rivolti nella medesima direzione. Tali scanalature consentono alla vettura di non perdere aderenza anche in caso di pioggia e, dunque, evitano il fenomeno dell’aquaplaning anche a velocità piuttosto elevate.

Tali pneumatici non possono essere ruotati ma, ovviamente, possono essere invertiti. Qualora, però, sul veicolo fossero montate gomme anteriori di dimensioni diverse da quelle posteriori, anche l’inversione sarebbe impossibile.

Battistrada asimmetrico unidirezionale

battistrada-direzionale-asimmetricoPer quanto riguarda i disegni del battistrada asimmetrico ed unidirezionale è necessario fare presente che essi sono composti da incavi a forma di V che vanno in controtendenza rispetto alla linea centrale delle gomme.

Gli pneumatici dotati di battistrada asimmetrico ed unidirezionale devono essere trattati alla stessa stregua delle gomme con battistrada unidirezionale per quanto concerne la rotazione.

Anche in questo caso, poi, qualora le gomme anteriori fossero di dimensioni differenti delle posteriori, non sarebbe possibile neanche effettuare una inversione.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *